Poiché le tendenze della moda cambiano così rapidamente, le persone comprano più rapidamente e frequentemente. La moda è diventata la causa della produzione di massa di abbigliamento in tutto il mondo, portando a milioni di vestiti gettati via ogni anno.

L'industria tessile è attualmente sovraccarica. Nel 2017 è stato scoperto che ogni anno vengono prodotti 92 milioni di tonnellate di rifiuti tessili, il che equivale a un camion della spazzatura pieno di vestiti che inevitabilmente finirà in una discarica ogni secondo.

Il riciclaggio e il compostaggio sono due metodi per smaltire i tessuti e gli indumenti negli armadi delle persone. I clienti finali sono ora più che mai consapevoli di questi problemi e pronti a investire un extra pound per essere consentire marchi e produttori di fornire soluzioni etiche.

Adesso, quale opzione è conveniente per il vostro business? Riciclata o compostabile? E riciclato significa compostabile?

Cosa può essere riciclato? Le fibre naturali e anche il poliestere:

Per tessuti naturali:

Quando si smistano i tessuti e le stoffe, ci sono due modi per farlo: i materiali e il colore. Lo smistamento dei colori significa che il tessuto non ha bisogno di essere tinto di nuovo e questo significa che si risparmia energia e si evitano le sostanze inquinanti.

La cernita dei materiali significa sminuzzare e tirare le fibre e incorporare altri materiali per creare un materiale completamente nuovo. Il filato viene poi pulito e mescolato attraverso un processo di cardatura. Il filato viene poi rilavorato e pronto per essere tessuto o lavorato a maglia in un nuovo indumento.

Tutti i tessuti sono compostabili?

I tessuti naturali che si biodegradano facilmente includono materiali come cotone, seta, lana, cashmere, lana, bambù, iuta e canapa. Simile al riciclaggio, bottoni, fermagli, cerniere vengono estratti dai vestiti prima di riutilizzare o compostare il tessuto.

Tessuti come il cotone organico, il lino, la canapa, il lyocell, la seta della pace e il bambù sono tra i pochi ad essere completamente biodegradabili.

Questo significa che quando i produttori cercano di compostare il tessuto riciclato, non sarà necessariamente compostabile.

Se volete sapere quali materiali si possono decomporre guardate questa tabella qui sotto:

textile-chart

In conclusione, se state andando con un tessuto riciclato, assicuratevi di non introdurre un prodotto che finirà per non essere compostabile o sostenibile con un uso a lungo termine. È anche importante considerare il costo quando si cerca di riciclare i tessuti. Tessuti come la juta e il cotone saranno molto più economici da compostare e dureranno più a lungo.