Seedlip

Seedlip, Il primo distillate
non alcolico al mondo

Come un branding di successo puo’ cambiare il valore percepito dei consumatori

Incontro con Ben Braithwaite, direttore creativo a Seedlip

Ben Braithwaite è stato un direttore del design e di brand di successo presso vari gruppi di alimenti e bevande nel Regno Unito. Il suo lavoro unisce la natura ,il design e la fotografia con premi e successi riconosciuti nel corso degli anni.

seedlip tote bags

seedlip tote by supreme creations

Guarda la sua intervista con Smruti nella nostra serie "Plant Room"durante la quale Ben ci racconta strategie creative di successo e di come sia possibile partire da un'idea creativa e lavorare in collaborazione con un produttore etico per dare vita a un articolo promozionale.

Smruti:

Ciao a tutti, benvenuti alla nostra prossima serie di video, sono lieto di parlare con Ben che attualmente è direttore creativo e direttore del brand presso l'incredibile azienda Seedlip. Il background di Ben è sempre stato nell'industria creativa e nell'industria alimentare e delle bevande, in particolare presso la Wine Trade Company, Lea e Sandeman. Quindi Ben, parlami un po' di te come creativo, del tuo background e poi cominceremo a parlare di come abbiamo lavorato insieme.

Ben:

Sì, grazie per avermi invitato. Sì, ho studiato graphic design all'università e poi, durante l'università, ho sempre avuto una passione per come far funzionare il graphic design nell'industria alimentare e delle bevande. Camminando per le corsie della drogheria, guardando tutti i piccoli design delle confezioni, dal dentifricio ai cereali, e i colori che usavano e i diversi spunti con cui i designer giocavano in quel mondo.

Sì, grazie per avermi invitato. Sì, ho studiato graphic design all'università e poi, durante l'università, ho sempre avuto una passione per come far funzionare il graphic design nell'industria alimentare e delle bevande. Camminando per le corsie della drogheria, guardando tutti i piccoli design delle confezioni, dal dentifricio ai cereali, e i colori che usavano e i diversi spunti con cui i designer giocavano in quel mondo.

E così mi sono ritrovato a lavorare per un commerciante di vini, Lea and Sandeman, come dirigente di marketing e manager creativo in un unico ruolo. Ed è stato lì che mi sono reso conto che in realtà ci sono così tante, così tante opportunità nel mondo degli alcolici, in termini di marchi rispetto ai marchi di vino, che sono un po' più limitati. E poi, tornando indietro a circa cinque anni prima, Ben Branson, che in seguito avrebbe fondato Seedlip, mi ha contattato su Instagram all'epoca, stavo facendo dipinti di animali, in particolare di mucche delle Highlands e Ben mi ha contattato all'improvviso chiedendomi se mi sarebbe piaciuto dipingere una mucca delle Highlands. L'ho fatto volentieri ed è stato fantastico, poi ho tenuto d'occhio le loro conversazioni su Instagram per gli anni successivi ed è stato il mio periodo a Lea and Sandeman. Ho visto questo marchio Seedlip spuntare su Instagram di Ben e sempre più persone venivano in enoteca a chiedere vino a basso ABV o bevande analcoliche o che cosa questo tipo di richieste. E poi abbiamo iniziato a rifornire Seedlip. Poi, per farla breve, da lì. L'ho notato all'interno della ricerca di un ruolo di marketing executive. Ho subito contattato Ben e ho iniziato a lavorare per Seedlip. Il che è successo poco più di quattro anni e mezzo fa.

Smruti:

E penso che noi, penso che ci conosciamo quasi da così tanto tempo. Quindi sì, quando eri nel tuo ruolo di dirigente di marketing, hai contattato noi di Supreme Creations. E hai detto, guarda, stiamo cercando qualcosa per, come parte della nostra campagna di campionamento, per portare il marchio a farsi conoscere ancora di più, e migliorare noi stessi. Quindi, racconta al nostro pubblico un po' di quello che era il brief in origine, perché ci siamo evoluti nel tempo in termini di prodotti che forniamo.

Ben:

Si'. Quindi si', abbiamo fatto un... Quindi sì, abbiamo fatto incotro. Mi ricordo che sei venuto nel nostro, era il nostro secondo piccolo ufficio a Marylebone. E giù nel seminterrato, circondato da pezzi casuali di taxidermia e pezzi e oggetti che avevamo nei nostri vecchi uffici Seedlip. E sì, siamo in quella fase, stiamo ancora facendo crescere il marchio e capire di cosa abbiamo bisogno, cosa stiamo cercando di fare? Cosa stiamo cercando di ottenere? E all'interno di quel mondo che ci siamo incrociati e di cui abbiamo parlato con te è stata la campagna di campionamento.

Il tipo di borse di alta quantità che stavamo facendo, credo fosse Waitrose, dando campioni gratuiti con ogni ordine online. E poi, oltre a questo, stavamo cercando una sorta di tote bag per l'eroe Browns. E così noi... ovviamente la hero run tote bag è un po' più corposa, un po' più premium. E ci siamo chiesti come le persone che usano il nostro marchio avrebbero trasportato le nostre bottiglie , e come potessimo fare per rendere queste borse tote più su misura, per noi e per le bottiglie. E così con quella borsa, mi ricordo di aver inviato le dimensioni delle nostre bottiglie a qualcuno con voi ragazzi e siamo venuti con questo design che aveva essenzialmente due tasche per bottiglie Seedlip perfettamente sagomate all'interno, e l'interno delle maniglie dentro la borsa. Così potevi andare in giro e portare una bottiglia, ma anche portare qualsiasi altra cosa tu abbia bisogno di portare lì dentro.

Smruti:

Penso, sì e come qualcuno che non beve mi sono innamorata del vostro marchio. Ed era, per chiunque non conosca Seedlip, che tu sei un fondatore di spiriti analcolici e a bassa gradazione alcolica. È così?

Ben:

Si si

Siamo i primi distillatory di bevande analcoliche. Ed abbiamo lanciato nel 2016.

Smruti:

E sei cresciuto di forza in forza, e sei praticamente presente in ogni bar in cui vuoi essere visto in tutto il mondo o, sai, le compagnie aeree ti stanno seguendo e so che sei sulla British airways, e sei in tutti i negozi di alimentari di qualità, come penso che ora il principale negozio di alimentari va. È così?

Ben:

Sì, sì, i quattro grandi, certamente. E poi sì, un sacco di deliziose gastronomie e anche piccoli negozi come, beh, non proprio piccoli, ma molti negozi in cui le tradizionali marche di alcolici non sono disponibili. Abbiamo parlato della natura come una sorta di forza guida all'interno di Seedlip. Così i centri di giardinaggio, siamo stati veloci ad allinearci con loro dal punto di vista del marchio. E poiché eravamo analcolici, potevano anche tenerci in magazzino e sembravamo in sintonia con le vibrazioni naturali di un centro di giardinaggio. E poi posti come Oliver Bonus, Anthropology. Quindi il tipo di non tradizionale.

Smruti:

Sì, e quasi visto come un articolo da regalo in questa sorta di Oliver bonus e nei negozi Anthropologie. E penso che quando la ragione per cui siete probabilmente, voglio dire, vi lascerò dire perché avete scelto di lavorare con noi piuttosto che con altri fornitori, perché ovviamente avete avuto bisogno di gareggiare con altri fornitori.

Ben:

Si.

Smruti:

Ma mi ricordo che è stata innanzitutto la connessione personale che ci ha fatto entrare in sintonia e abbiamo amato, abbiamo condiviso la tua visione di avere la natura al centro del tuo piano di comunicazione. E penso che sia stata l'etichetta Bags of Ethics, che è diventata molto importante per un punto di vista di allineamento di come volevate essere visti. È così?

Ben:

Sì, assolutamente. E sì, prima di tutto, la connessione personale, che io e l'allora marketing manager Ben Thompson abbiamo trovato con te. Siamo come un grande, questo, questo è buono, e questo può funzionare. A noi piace Smruti, possiamo e poi tutto ciò di cui ci parli e tutto ciò che Bags of Ethics e Supreme Creations rappresentavano. Da una sorta di punto di vista della sostenibilità, punto di vista etico, era totalmente in linea con quello che stavamo cercando quando abbiamo fatto qualcosa con Seedlip. E poi fino ai dettagli, che penso abbiamo condiviso una volta sul nostro Instagram, una foto di una bella signora in una delle fabbriche che produceva una delle tote bag di Seedlip, che ci ha dato quella trasparenza attraverso quel processo che stavamo cercando come marchio e quello che sapevamo che i nostri consumatori speravano di vedere da noi come marchio e come ci procuravamo e realizzavamo le nostre risorse, cosa che voi ragazzi siete stati più che in grado di realizzare.

Smruti:

E penso che questo sia un ottimo esempio di quando si cerca di avere una sorta di strategia creativa top line. Deve pervadere ogni elemento dei canali di marketing che si utilizzano, il marketing, i prodotti promozionali e il merchandising con cui si lavora. E per noi come azienda è stato fantastico vedere il vostro piccolo ma ambizioso marchio crescere in questa sorta di forza dominante all'interno della categoria. Siete estremamente noti, siete premiati. Siete presenti in alcuni dei migliori negozi del mondo. Come abbiamo appena parlato dei migliori bar del mondo. Quindi è stata sicuramente una partnership e penso che, se qualcuno sta guardando questo, l'unico insegnamento da trarre è che ogni volta che venite da noi con un brief, vogliamo lavorare come partner. Non è una sorta di processo a senso unico in cui devi dirci: voglio questa cosa specifica, lavoriamo insieme per creare il prodotto giusto per la campagna giusta al prezzo giusto. Così, per esempio, abbiamo fatto un progetto sulle vostre borse di campionamento, sono state distribuite all’esterno del RHS Chelsea Flower Show, e poi, ovviamente, per le strade di Londra per ottenere la presenza del marchio. E questo era come un articolo di basso valore, o che aveva un alto tipo di visibilità.

Ben:

Si', e' vero. Sì, ed erano solo... Ed erano solo, perché con quella, quella dimensione di tote bag, una sorta di domanda del tipo, beh, non vogliamo fare non ricordo quante migliaia, ma ne abbiamo fatte molte e le abbiamo date a molte persone alla Chelsea flower show. Non ne facciamo di troppo piccole, dove la gente si chiede cosa farne e le butta via, in modo che siano della misura perfetta e del peso perfetto del materiale che può essere riutilizzato per un certo numero di occasioni e cose varie.

Smruti:

E come avete misurato il ROI sui giveaway, avete una sorta di scienza dietro, un metodo dietro?

Ben:

Cioè, vari quelli della RHS all'interno avevano un volantino con un codice di sconto per il sito web. Quindi era così che venivano rintracciati. Quelli di Waitrose avevano anche un codice di sconto per il sito web o un codice di sconto su Waitrose o qualcosa del genere. Quindi tutti avevano quel tipo di ROI tangibile. E poi, sì, se peace and love, che abbiamo messo sul centro commerciale, è diventato più di un messaggio di marca riconosciuto da noi. Un po' meno, meno in grado di quantificarlo, ma il mio ruolo all'interno del marchio lo sentivo sicuramente. Non importa quante migliaia di tote bag abbiamo in giro per le case della gente con la scritta peace and love, penso che questo renda giustizia al marchio, cosa che non possiamo necessariamente monitorare.

Smruti:

Sì, i piccoli cartelloni pubblicitari ambulanti. Voglio dire, ho visto queste cose fluttuare anni dopo in giro per Londra, quindi chiaramente ha avuto un impatto duraturo.

Ben:

Sì, anche io ne ho visti parecchi in giro per Londra. E sembrano così eleganti. Sono una specie di eroi, se volete, robusti, durevoli, di bell'aspetto. Sono intelligenti, kit veramente intelligenti.

Smruti:

Pezzi intelligenti di kit, che è. E così ci siamo evoluti insieme per creare ancora di più una sorta di prodotti premium con voi da quello che ho capito. Non ho lavorato su questi progetti, ma capisco che una sorta di leader di mercato.

Ben:

Sì, perché era uno di quelli in cui ricordo che io e te abbiamo chiacchierato.

Smruti:

Sempre nell’ufficio di Marylebone.

Ben:

Sì, cercando di ricordare il nome di quella piccola deliziosa rosticceria, dove abbiamo passato molto tempo. Ma sì, io e te stavamo chiacchierando ed era proprio come "Ciao Ben, noi siamo Supreme Creations, non dobbiamo solo fare borse. Non dobbiamo fare solo questo. Abbiamo persone in tutto il mondo che possono fare qualsiasi cosa tu voglia, da qualsiasi cosa tu voglia. Così siamo entrati da lì. Un paio di anni dopo ci siamo detti: "Bene, abbiamo bisogno di rotoli di carta con i nostri vecchi rotoli non sono più disponibili". Sono stati fatti con qualche produttore molto poco etico da qualche parte, senza dubbio nei primi anni segreti. Quindi, tipo, giusto, riprendiamo la conversazione e vediamo cosa possiamo fare e abbiamo letteralmente inviato le dimensioni del nostro kit da bar, lo shaker da cocktail, uno di questi più o meno lì intorno. Abbiamo bisogno di adattare uno di questi, abbiamo bisogno di adattare un cucchiaio da cocktail, abbiamo bisogno di adattare un po' di questo che e poi sì, questo processo molto fluido di scegliere i materiali e scegliere i disegni. E penso che sia stata una collega molto disponibile e amichevole. Natalia?

Smruti:

Si.

Ben:

Ha fatto un incredibile lavoro facendo in modo che la consegna avvenisse senza incredibile

Smruti:

Grande, beh, voglio dire che è musica per le nostre orecchie vedere che in realtà il processo creativo non è solo numero uno: uno lineare, sai, è sicuramente avanti e indietro e collaborativo, ma numero due: che tu sei come un marchio premium, sei un marchio di lusso con linee guida del marchio molto forti e valori del marchio che improvvisamente corrispondono e sei molto orgoglioso di parlare così è meraviglioso sentire e sono così felice che certamente quando comunichiamo di nuovo alla fabbrica di Pondicherry, che, sai, il. Come hai detto tu, abbiamo una forza lavoro femminile al 90%, e molte di loro non hanno idea di alcuni dei marchi con cui lavoriamo. E così cerchiamo sempre di comunicare con loro. Guarda, questi sono i marchi con cui stiamo lavorando. E per loro, è un segno di riconoscimento reale produrre qualcosa per i consumatori di tutto il mondo. Ma essere riconosciuti a un livello di produzione così alto. È un mestiere, è un mestiere essere un sarto e come qualcuno che, che dipinge e disegna da solo, sai che questi tipi di abilità quando stai usando le tue mani, e stai usando macchinari, e stai lavorando con colori e cose, è un vero, è meraviglioso sentire che il prodotto è amato. E che il prodotto è apprezzato per tutti i piccoli dettagli.

Ben:

Sì, sì. E sì, essere in grado di vedere queste belle signore fare qualcosa che un marchio non vedrebbe necessariamente fare questo tipo di cose. Sai, per quanto noi, per quanto noi, come marchio siamo esposti a come facciamo le cose che tipo l'impianto di imbottigliamento con questo pezzo di distillazione, è che c'è così tanta altra roba che un marchio fa e crea, che tende solo ad apparire e consegnato a un magazzino e poi e poi viene dato fuori o altro. Ma essere in grado, sì, di vedere tangibilmente chi sta facendo cosa e sapere che quella persona lo sa. È il marchio Seedlip, sono di nuovo i ragazzi di peace and love, è una cosa così bella.

Smruti:

Rende tutto utile e penso che è quello che sai, la gente nel messaggio pianeta che abbiamo sempre molto attivamente promosso ben oltre 20 per oltre 20 anni, sai, c'è, è molto importante riconoscere le persone sono lungo ogni elemento della catena di approvvigionamento, perché è vasto, e può essere dimenticato. Ed è molto importante da sostenere. Quindi grazie per questo. E solo un ultimo pezzo di chiusura, se tu dovessi dare ai nostri futuri clienti o a quelli attuali, qualche tipo di consiglio quando lavorano con noi, cosa diresti?

Ben:

Direi di entrare in modo aperto, sciolto, è abbastanza facile cercare di avvicinarsi a voi con la soluzione finale. Ma in realtà, penso che sia meglio forse prendere quella soluzione finale, il processo di pensiero indietro di qualche passo, e poi avvicinarsi a voi ragazzi. Perché quello che voi ragazzi portate al tavolo delle idee nel tavolo dello sviluppo è, è enormemente vantaggioso in termini di trovare soluzioni. Voi sapete quali materiali funzionano meglio per cosa. Quindi, e quindi sì, essere un po' più aperti e sviluppare qualcosa insieme come una partnership è il modo in cui abbiamo ottenuto i nostri migliori risultati. I nostri migliori risultati.

Smruti:

Beh, è meraviglioso sentirlo, perché l'ho sentito molto spesso. Quindi venite in modo aperto. Dateci qualche informazione di base, e poi faremo il resto con voi in modo collaborativo. Quindi è un messaggio molto, molto coerente. Quindi voglio solo ringraziarla molto per averci concesso il suo tempo e dirlo al pubblico come qualcuno che rispettiamo molto come persona. Sai, sei una persona incredibilmente creativa, molto stimata nel tuo settore ed è bello avere i tuoi pensieri e la tua convalida quasi nel lavoro. Quindi grazie mille per il tuo tempo. Lo apprezzo molto.

Ben:

È stato un piacere assoluto. Grazie per avermi invitato. È bello chiacchierare. E grazie per tutto il meraviglioso lavoro che hai fatto per Seedlip nel corso degli anni.

Smruti:

Piacere mio.

Vedi le nostre borse personalizzate QUI

Loading…